Le marche da non perdere

Nessun luogo è lontano

Giacomo Leopardi e Recanati
Nelle immediate vicinanze della Riviera del Conero, sulla vetta di un colle, sorge Recanati che ha dato i natali al poeta Giacomo Leopardi e Beniamino Gigli. Sono visitabili i luoghi leopardiani, il Palazzo, l’annessa biblioteca che conta più di 12000 volumi. Ma anche il colle “de l’Infinito” che da tanta parte il guardo esclude, i resti dell’antica torre di S. Agostino che ha ispirato il “passero solitario” e la piazzuola de “il Sabato del Villaggio”.

Macerata
Con la sua arena Sferisterio, nei mesi estivi offre un meraviglioso scenario per una prestigiosa stagione lirica sotto il cielo stellato.

Le Grotte di Frasassi
A circa 25 km da Montecarotto costituiscono un percorso sotterraneo di grande fascino. Un modo rovesciato fatto di ambienti suggestivi e ricchi di straordinarie concrezioni, dove il silenzio è rotto solo dallo stillicidio delle gocce d’acqua che rende il complesso vivo ed in continua evoluzione. Le Grotte sono aperte al pubblico durante tutto l’anno.

Urbino
Dichiarata dall’UNESCO patrimonio dell’umanità, è una delle capitali del Rinascimento Italiano. Ogni angolo di questa città ha qualcosa da raccontare del suo passato, in particolare della raffinata cultura che in questo contesto si è formata. Il monumento che più rappresenta Urbino e il Palazzo Ducale con l’annessa Galleria Nazionale delle Marche.

Loreto
Famosa per essere la sede della Basilica della Santa Casa, uno dei più importanti e antichi santuari di pellegrinaggio del mondo cattolico che ospita la celebre reliquia della Santa Casa dove, secondo la tradizione, la Vergine Maria nacque e visse e dove ricevette l'annuncio della nascita miracolosa di Gesù.

Il panorama che si gode può arrivare dal mare alla montagna.